logo_openregio.png

header_statiche/header_statica.jpg

Viaggio dell'ANBSC. Conferenza di servizi presso la Prefettura di Lecce | Notizie

Documenti allegati


Non sono presenti allegati

Galleria fotografica



Galleria video


Viaggio dell'ANBSC. Conferenza di servizi presso la Prefettura di Lecce

Pubblicato il 09/08/2017   


In data 18 luglio 2017, presso la Prefettura di Lecce, si è tenuta la Conferenza di Servizi organizzata, d’intesa con l’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati, in forma simultanea con l’utilizzo della piattaforma telematica “OPEN Re. G.I.O.” per la destinazione di 111 beni immobili siti in 13 Comuni della provincia - Lecce, Campi Salentina, Carmiano, Casarano, Cavallino, Galatina, Lequile, Lizzanello, Melendugno, Monteroni di Lecce, Nardò, San Donato di Lecce e Squinzano – il cui valore complessivo, calcolato secondo i valori medi dell’Osservatorio dei Mercati Immobiliari, è pari a circa Euro 7.000.000. L’incontro si è svolto alla presenza Prefetto, Dr. Ennio Mario Sodano, che ha evidenziato come la Conferenza di Servizi, facilitando l’acquisizione delle manifestazioni d’interesse da parte delle Amministrazioni convocate, acceleri l’iter procedurale di destinazione dei patrimoni confiscati consentendone la loro più rapida valorizzazione, e del Prefetto di Lecce, Dr. Claudio Palomba, che ha sottolineato la valenza etica dell’uso a scopi sociali dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Il Direttore dell’Agenzia ha auspicato, inoltre, una positiva sinergia tra le Istituzioni interessate al fine di favorire il miglior utilizzo dei beni confiscati, rispetto ai quali sono previste diverse fonti di finanziamento, statale e comunitario, come evidenziato altresì dal Prefetto dr. Claudio Palomba, il quale ha segnalato come la Prefettura di Lecce abbia presentato un progetto a valere su Fondi PON Legalità 2014/2020 Asse 5 - Azione 5.2.2 che prevede interventi per lo sviluppo delle competenze organizzative e gestionali dei soggetti coinvolti nelle attività di gestione di beni ed imprese confiscati. Tale progetto prevede nello specifico l’attivazione di una task force di esperti, con competenze multidisciplinari in materia di beni confiscati, che abbia l’obiettivo di creare un modello di azione per l’esecuzione degli adempimenti del nucleo e al tempo stesso di trasferire le competenze professionali necessarie, La Dr.ssa Matilde Pirrera, Dirigente dell’ANBSC ha brevemente illustrato ai presenti la piattaforma telematica “OPEN Re.G.I.O.” attraverso la quale, mediante l’accesso alla Prefettura di Lecce sezione “Conferenza di Servizi”, sono state messe a disposizione in favore dei Comuni, della Regione e dell’Agenzia del Demanio, le informazioni e la documentazione riguardanti ogni singolo immobile, secondo quanto previsto dall’art.14 bis co.2 lett.a) della Legge n. 241/1990, come di recente modificata in materia di conferenza di servizi, al fine di semplificare il relativo procedimento amministrativo, dalle disposizioni introdotte dal recente D. Lgs. n.127/2016, entrato in vigore il 28 luglio 2016. Con tale strumento è consentito ai soggetti convocati di poter esprimere in modalità sincrona ed immediata le manifestazioni d’interesse, secondo le effettive esigenze e priorità ed in totale sinergia tra tutte le istituzioni coinvolte. Nell’occasione i rappresentanti dei Comuni interessati hanno manifestato interesse per l’acquisizione della quasi totalità degli immobili, dopo aver indicato negli atti deliberativi la destinazione d’uso di ogni singolo bene. Con riferimento alle criticità emerse durante l’analisi dei singoli immobili, esaminati con l’ausilio della citata piattaforma informatica, la Dr.ssa Pirrera ha fornito i chiarimenti necessari, garantendo il supporto dell’Agenzia nei percorsi solutivi e nel reperimento di risorse, rinvenute nella normativa statale (relativa all’emergenza abitativa) ed in quella comunitaria.